Depressione e Tristezza

 

SINTOMI

 

  • Tristezza e umore depresso
  • Stanchezza e mancanza di energia
  • Disturbi dell’attenzione
  • Mancanza di energie
  • Mancanza di appetito, o iperalimentazione
  • Disturbi del sonno
  • Mancanza di interessi
  • Autosvalutazione e disprezzo di sé
  • Pensieri di morte

La parola depressione, che etimologicamente deriva dal latino de-premo, significa portare se stessi e la propria psiche ad un “livello inferiore”. Questa sensazione, insieme a tante altre come il sentirsi senza energia o spinta per fare le cose che desideriamo, sono alla base della depressione di un individuo che sfocia in espressioni e sentimenti di “vedo tutto nero” “non ce la faccio”, “mi sento a terra”, a dimostrazione dell’assenza di energia vitale. I sintomi più comuni della depressione sono: perdita di energie, i disturbi del sonno, disturbi dell’alimentazione, assenza e diminuzione di interessi, ritiro sociale e difficoltà di attenzione.

La depressione rende spesso la persona vittima di un processo di auto-svalutazione che le impedisce di trasformare le intenzioni in azioni, inserendola in un circolo vizioso dal quale risulta difficile uscirne.

Cosa fare se questi sintomi perdurano nel tempo?
La cosa migliore da fare è chiedere aiuto ad un professionista, uno psicologo che sia in grado di fornire gli strumenti utili a vedere con diverse prospettive le proprie difficoltà.

Come?
Grazie ad un intenso lavoro di modifica dei pensieri auto-criticanti e svalutanti, una crescita costante dell’autostima perduta e attraverso l’attivazione comportamentale.

Per informazioni

Contatta la Psicologa