Disturbi Sessuali

 

SINTOMI

 

  • Impotenza erettiva
  • Eiaculazione precoce
  • Eiaculazione ritardata
  • Disturbo dell’orgasmo femminile
  • Vaginismo
  • Dispareunia
  • Fobie sessuali

La condotta sessuale è un comportamento molto complesso ed è influenzata da molteplici fattori.

Una volta che vengono esclusi fattori e cause organiche, esistono numerose problematiche che mostrano come la sfera sessuale sia un territorio che può essere pervaso da ansia e difficoltà relazionali capaci, a loro volta, di provocare dolore e sofferenza, rappresentando così un ostacolo per la soddisfazione sessuale.

Le cause che portano a disfunzioni sessuali possono essere di tipo psicologico o relazionale, come ansia, stress, depressione o problemi di coppia, o fisiologiche derivanti da particolari traumi o malattie.

Tra i disturbi sessuali più importanti troviamo per l’impotenza erettiva, l’eiaculazione precoce o ritardata, il vaginismo, la dispaurenia e la perdita del desiderio sessuale.

Spesso questi problemi sono causati ed amplificati dalla paura della perdita del controllo, quindi gli individui risultano molto tesi e poco inclini a lasciarsi andare al piacere; altre volte invece, essi sono frutto di atteggiamenti fobici nei confronti della sfera intima / sessuale.

Le persone afflitte dai disturbi sessuali adottano diverse strategie per affrontare il problema, le quali vertono prevalentemente sull’evitare l’intimità per non affrontare ciò che temono, con una conseguente amplificazione della problematica, chiusura in loro stessi e assenza di richiesta d’aiuto.

Un atteggiamento che potrebbe portare nel tempo depressione e creare tensioni sia nel rapporto di coppia, danneggiando anche la sessualità dell’altro, che nel rapporto con se stessi e la propria intimità.

Le disfunzioni sessuali sono nella maggior parte dei casi facilmente risolvibili con interventi psicologici mirati, soprattutto quando non sostenuti da condizioni mediche generali.

Cosa può fare lo psicologo?

Quello che lo psicologo cerca di risolvere e rielaborare, è il circolo vizioso che alimenta il problema e che porta l’individuo ad incrementare i livelli di tensione, ansia e controllo rispetto al disturbo perdendo, nella maggior parte dei casi, il piacere nelle attività sessuali e lasciando spazio alla preoccupazione che tali sintomi causano.

Lo psicologo utilizza tecniche cliniche, non farmacologiche, in grado di riorganizzare i processi naturali dell’organismo in senso funzionale.

Per informazioni

Contatta la Psicologa